E voi, come reagite alle telefonate dei call center?

blocco-chiamate-indesiderate-iphone.jpg

A noi tutti è capitato di ricevere la telefonata di qualcuno che voleva proporci strabilianti offerte su nuove tariffe telefoniche, opportunità d’investimento o soluzioni ai nostri problemi, che ci avrebbero cambiato per sempre la vita.

Nella stragrande maggioranza dei casi, la nostra reazione di fronte a questo pressing è di FASTIDIO.

Questo succede perché entra in azione una parte del nostro cervello chiamata RETTILIANA. E’ il nostro cervello primitivo, quello che ci accomuna agli altri animali e che reagisce alle situazioni di PERICOLO.

E tu, Daniele, di cosa ti occupi? Sono Coach. Quindi… che fai?

Silenzio… poi provo a rispondere, cercando di evitare tecnicismi. Magari faccio qualche esempio. Tuttavia, spesso, vedo il punto interrogativo crescere sul volto del mio interlocutore e allora mi sforzo di parlare (come dovrei fare sempre, peraltro) il suo linguaggio, perché veramente voglio che sappia di cosa mi occupo.

Questo breve e non esaustivo articolo fornisce alcuni spunti a tutti coloro che vogliano capire cos’è il Coaching e cosa fa un Coach.

Saggezza popolare e convinzioni

Sono cresciuto in una famiglia di umili origini. I miei genitori sono figli della Seconda Guerra Mondiale, così come i loro erano figli della Prima. Allora la cultura era qualcosa a cui pochi potevano accedere e i titoli di studio frazionavano la società quanto e forse più del denaro (benché le due cose fossero, in qualche modo, collegate). E’ per questo motivo che, quando ero bambino, buona parte della cultura dei miei genitori rientrava nella cosiddetta saggezza popolare. Quando volevano insegnarmi qualcosa, ad essa facevano ricorso, perché era stata la loro maestra di vita e, se aveva funzionato per loro, doveva funzionare anche per me.